• Lebron 11 low
  • Jordan 6 retro
  • Lebron xi
  • email
  • Messaggio
    • EU e-Privacy Directive

      This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

      View Privacy Policy

    Home Cosa pensiamo Gli studenti dicono NO. Domande frequenti sul Referendum

    Gli studenti dicono NO. Domande frequenti sul Referendum

    E-mail Stampa PDF

    • Quando si vota?

    Si voterà il 4 Dicembre in tutta Italia, dalle h 7 alle h 23.

    • Sarà necessario raggiungere un quorum affinché il referendum risulti valido?

    No! Vincerà il SI o il NO indipendentemente da quanta gente andrà a votare. Per questo non è possibile farlo fallire semplicemente non recandosi alle urne, ma bisogna andare e votare NO. Per la sua validità, non c’è bisogno di raggiungere alcun quorum. Infatti, a differenza del referendum abrogativo, non è necessario che vada a votare il 50 per cento più uno degli aventi diritto.

    • Come posso votare se sono fuorisede?

    E’ sufficiente essere nominati come rappresentanti di lista in un seggio della propria città di studi, o in generale della città in cui ci si troverà il 4 Dicembre, per poter votare in quel seggio. Questa soluzione è già stata utilizzata per il referendum del 17 Aprile. Purtroppo non permette a tutti i fuorisede di poter votare, ma solo a coloro che riescono ad entrare nella ripartizione dei posti da rappresentanti di lista disponibili, a patto che anche per il referendum costituzionale alcuni partiti cedano in bianco questi posti.

    ATTENZIONE: per votare è comunque necessaria la propria tessera elettorale! Se l’hai lasciata a casa, recuperala oppure fattela spedire entro il 4 Dicembre!

    • Come posso votare se mi trovo all’’estero?

    Se per lavoro, per studio o per assistere un familiare ti troverai all’estero il giorno del referendum, non temere! Per persone temporaneamente residenti all'estero esiste la possibilità di inviare il modulo del Ministero dell'Interno all’Ufficio elettorale del proprio Comune di residenza, accompagnato da una fotocopia del documento d'identità. “I comuni considereranno valide le opzioni che perverranno entro il trentaduesimo giorno antecedente la votazione (2 novembre p.v.).” (Dalla circolare  del Ministero dell’Interno – Direzione Centrale dei Servizi Elettorali – n.40/2016 del 28 settembre 2016)

    ATTENZIONE: abbiamo meno di mese per organizzarci ed informare tutte e tutti. Può sembrare tanto, ma sappiamo che il tempo vola. Attiviamoci col passaparola sin da subito!

    • Perché dovrei votare il 4 dicembre se mi trovo all‘estero?

    Ma perché un emigrato, definitivo o temporaneo, dovrebbe interessarsi del referendum ed andare a votare? Perché il 4 dicembre si gioca una partita importante. Il fronte del “sì” sta cercando di far passare delle modifiche che renderanno ancor più difficile tornare in Italia per chi dovesse volerlo fare. Come? Il fronte del “sì”, che va dal Pd al governo, da Confindustria alle grandi banche passando per gli Stati Uniti, vuole che l’esecutivo abbia più poteri, più libertà di promuovere le riforme che desidera, senza gli intralci del dibattito, del confronto, finanche dello scontro. E le riforme che l’attuale classe dirigente vuol condurre in porto sono in parte già state servite: Sblocca Italia, Jobs Act, Buona Scuola. Riforme che peggiorano le condizioni di vita e di lavoro per chi rimane in Italia, non incentivando assolutamente il rientro di chi è emigrato e che abbia voglia di tornare. E guarda caso, a chiedere il nostro “sì” sono in gran parte gli stessi che ci hanno portato alla situazione in cui ci troviamo, i responsabili della assenza di un presente e di un futuro per fasce sempre più larghe della popolazione.
    Mettere un “NO” sulla scheda e trasmetterla tramite voto postale, è sicuramente il passo chiave.
    Tuttavia, si può fare di più:
    - Fai girare le informazioni su gruppi, chat, luoghi fisici e virtuali che sai essere frequentati da italiani all’estero;
    - Scatta una foto con un cartello in cui ci fai sapere da quale città vuoi esprimere il tuo NO e perché;
    - Cerca altre persone che, come te, vogliono dire basta ad un presente che sprofonda sempre di più. Non è affatto detto che sia sola/solo. In tante città ci sono altri che, come te, vorrebbero organizzarsi per un volantinaggio, un banchetto, un’iniziativa.

    Ultimo aggiornamento ( Sabato 08 Ottobre 2016 14:08 )  

    Ci trovi tutti i giorni presso Aula Autogestita R5
    Assemblea: Mercoledì, ore 14:00

    Palazzo Giusso, Uni. Orientale

    27NOV Corteo Nazionale a Roma

    ★ 19OTT: INIZIATIVA ALL'UNIVERSITA' ★

    Ex Opg "Je so Pazzo" on facebook

    

  • discount
  • experience
  • favorable
  • generalize
  • information
  • manufacturers
  • marketing
  • popularize
  • poster
  • quality
  • vender