• Lebron 11 low
  • Jordan 6 retro
  • Lebron xi
  • email
  • Messaggio
    • EU e-Privacy Directive

      This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

      View Privacy Policy

    Home Cosa facciamo comunicati Gravissima aggressione di Casa Pound oggi al Rione Alto: studenti presi a martellate!

    Gravissima aggressione di Casa Pound oggi al Rione Alto: studenti presi a martellate!

    E-mail Stampa PDF

    DOMANI 30 GENNAIO - ORE 13 - PRESIDIO FUORI AL LICEO VITTORINI
    [evento facebook]

    OGGI POMERIGGIO – ORE 18.30 - CONFERENZA STAMPA. SARANNO PRESENTI I RAGAZZI AGGREDITI!
    ALL’EX OPG – JE SO’ PAZZO. Via Imbriani 218, Materde
    i

    Liceo Elio Vittorini, orario d’ingresso scolastico.Una decina di militanti di Casa Pound, esterni alla scuola e di età superiore a 20 anni, si presentano con il chiaro intento di intimidire alcuni studenti della scuola riconosciuti come di “sinistra”.

    Uno studente di 15 anni viene prima accerchiato e poi colpito violentemente da un pugno sferratogli dietro la testache gli fa perdere i sensi immediatamente. Dopo aver aggredito C. e alcuni suoi amici,i fascisti iniziano a distribuire volantini di Blocco Studentesco, organizzazione legata a Casa Pound,promettendo agli studenti un’ulteriore aggressione all’uscita da scuola se avessero parlato.

    I giovani studenti non si perdono d’animo, la notizia inizia a circolare tra le aule, i ragazzi ricevono solidarietà e vicinanza dai loro compagni, si decide di esporre uno striscione davanti la scuola: “Vittorini Antifascista”.  All’uscita di scuola i militanti di Casapoundnon si fanno vedere. Ma,mentre alcuni studenti che erano andati a portare solidarietà e vicinanza a C. stanno tornando a casa percorrendo la strada per la metro più vicina, spuntano fuori. Nei pressi della stazione di Rione Alto trovano ad aspettarli 3 figure, armati di manganelli e martelli, che prima iniziano a lanciare bottiglie di vetro, poi si scagliano contro gli studenti,colpendoli ripetutamente al volto e alla testa con mazze e martelli, e recuperando addirittura oggetti contundenti dalla vetrina di un negozio!

    Un atto pianificato di incredibile follia e ferocia, avvenuto in pieno giorno, in una strada affollatissima!

    Basta guardare le foto per capire che siamo davanti a un tentato omicidio!

    A quel punto le tante persone presenti intervengono per dare man forte agli studenti, riconoscono gli uomini travisati come “i fascisti” del quartiere, mettendoli in fuga frettolosamente! Due ragazzi vengono soccorsi e portati in ospedale: i referti medici parlano chiaro rispetto alla violenza con cui è stata condotta l’aggressione:due traumi cranico facciali, ferite e contusioni al volto e sulla testa per un totale di quasi 20 punti di sutura, e sospette fratture in attesa dei risultati della Tac a cui sono stati sottoposti.

    Ci chiediamo se sia normale che personaggi come questi, una quindicina di persone ben nota alle forze dell’ordine, che in città non ha alcun intervento e consenso politico, possano agire indisturbati e compiere ben due aggressioni in una sola giornata!

    ***

    RACCOLTA DELLE PRIME TESTIMONIANZE

    siamo andati a intervistare i commercianti della zona che hanno assistito la scena. invitiamo la polizia e i giornalisti a fare lo stesso, è facile! SI CONFERMA LO SCENARIO DI UN FOLLE AGGUATO OMICIDA.

    Il giornalaio della piazzetta del Rione Alto, davanti alla metro, ci ha confermato che aveva notato i tre di Casa Pound. stavano aspettando, con sciarpe alzate, uno con casco in testa e un altro una specie di passamontagna. ci ha detto "è stato senza dubbio un agguato, non un litigio. stavano lì da mezz'ora, con delle bottiglie. pensavo fossero ubriachi. aspettavano qualcuno. quando hanno visto un gruppo di studenti hanno tirato le bottiglie e sono scesi di corsa urlando con delle mazze in mano".
    il ferramenta che sta a fianco del fruttivendolo ci ha detto: "hanno preso anche cose che avevo esposte fuori per tirarle contro gli studenti. ho trovato due mie padelle sporche di sangue e tutte ammaccate. erano così alterati che abbiamo avuto paura a metterci in mezzo. abbiamo subito chiamato la polizia, che però è arrivata dopo circa 20 minuti".
    intanto ci hanno contattato diverse persone e residenti che stanno testimoniando: qui sotto una foto di una ragazzina di 15 anni che non c'entrava niente, ma è stata colpita di striscio da una bottigliata. ma scherziamo che uno tornando da scuola deve subire quest'assalto?
    nel frattempo iniziano a uscire i primi articoli, purtroppo inesatti. la polizia conferma che Casa Pound era la Vittorini in massa stamattina, ma parla di un alterco solo verbale (ma la polizia lo sa perché c'era? e se c'era perché non sono intervenuti, visto che C., di 15 anni, ha un labbro rotto?).
    intanto esce anche un ridicolo comunicato di Casa Pound, davvero fantasioso. nella loro versione un loro militante si trovava per puro caso per strada, in compagnia di altri due, con una mazza della decima mas e una piccozza (come mai nel loro comunicato non ne parlano?). fascisti e anche bugiardi!
    QUI SIAMO DI FRONTE A UN TENTATO OMICIDIO!
    E' ORA DI CHIUDERE CASA POUND A VIA FORIA, COVO DI FASCISTI, DA CUI PARTONO QUESTE "SPEDIZIONI"!

    siamo andati a intervistare i commercianti della zona che hanno assistito la scena. invitiamo la polizia e i giornalisti a fare lo stesso, è facile! SI CONFERMA LO SCENARIO DI UN FOLLE AGGUATO OMICIDA.

    il giornalaio della piazzetta del Rione Alto, davanti alla metro, ci ha confermato che aveva notato i tre di Casa Pound. stavano aspettando, con sciarpe alzate, uno con casco in testa e un altro una specie di passamontagna. ci ha detto "è stato senza dubbio un agguato, non un litigio. stavano lì da mezz'ora, con delle bottiglie. pensavo fossero ubriachi. aspettavano qualcuno. quando hanno visto un gruppo di studenti hanno tirato le bottiglie e sono scesi di corsa urlando con delle mazze in mano".

    il ferramenta che sta a fianco del fruttivendolo ci ha detto: "hanno preso anche cose che avevo esposte fuori per tirarle contro gli studenti. ho trovato due mie padelle sporche di sangue e tutte ammaccate. erano così alterati che abbiamo avuto paura a metterci in mezzo. abbiamo subito chiamato la polizia, che però è arrivata dopo circa 20 minuti".

    intanto ci hanno contattato diverse persone e residenti che stanno testimoniando: qui sotto una foto di una ragazzina di 15 anni che non c'entrava niente, ma è stata colpita di striscio da una bottigliata. ma scherziamo che uno tornando da scuola deve subire quest'assalto?

    nel frattempo iniziano a uscire i primi articoli, purtroppo inesatti. la polizia conferma che Casa Pound era la Vittorini in massa stamattina, ma parla di un alterco solo verbale (ma la polizia lo sa perché c'era? e se c'era perché non sono intervenuti, visto che C., di 15 anni, ha un labbro rotto?).

    intanto esce anche un ridicolo comunicato di Casa Pound, davvero fantasioso. nella loro versione un loro militante si trovava per puro caso per strada, in compagnia di altri due, con una mazza della decima mas e una piccozza (come mai nel loro comunicato non ne parlano?). fascisti e anche bugiardi!!!

    QUI SIAMO DI FRONTE A UN TENTATO OMICIDIO!
    E' ORA DI CHIUDERE CASA POUND A VIA FORIA, COVO DI FASCISTI, DA CUI PARTONO QUESTE "SPEDIZIONI"!!!


    Ultimo aggiornamento ( Venerdì 29 Gennaio 2016 19:42 )  

    Ci trovi tutti i giorni presso Aula Autogestita R5
    Assemblea: Mercoledì, ore 14:00

    Palazzo Giusso, Uni. Orientale

    27NOV Corteo Nazionale a Roma

    ★ 19OTT: INIZIATIVA ALL'UNIVERSITA' ★

    Ex Opg "Je so Pazzo" on facebook

    

  • discount
  • experience
  • favorable
  • generalize
  • information
  • manufacturers
  • marketing
  • popularize
  • poster
  • quality
  • vender