• Lebron 11 low
  • Jordan 6 retro
  • Lebron xi
  • email
  • Messaggio
    • EU e-Privacy Directive

      This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

      View Privacy Policy

    Home Lotte e movimenti antisessismo La violenza dopo la violenza. Piccola riflessione sul sessismo…per riconoscerlo e sconfiggerlo!

    La violenza dopo la violenza. Piccola riflessione sul sessismo…per riconoscerlo e sconfiggerlo!

    E-mail Stampa PDF

    Martedì 17 novembre una nostra compagna, mentre se ne tornava a casa, è stata aggredita da 4 fascisti che l'hanno riconosciuta come appartenente ai collettivi studenteschi. Mentre 3 facevano il “palo”, uno la scaraventava contro un muro, la feriva alla gola con un coltello, e la molestava.

    Nonostante le minacce lei ha trovato la forza di gridare, attirando l’attenzione di un passante. Solo i suoi forti richiami hanno messo fine all’aggressione, costringendo i quattro a dileguarsi rapidamente.

    Da subito ci siamo mossi per diffondere quanto successo e ci siamo mobilitati per dare una risposta. E dobbiamo dire che tantissime persone hanno inviato messaggi di solidarietà, da subito e per tre giorni di fila siamo scesi in piazza tra conferenza stampa, presidi informativi e corteo per dire che questi si devono mettere vergogna di camminare per strada, per dire che Napoli ripudia il fascismo e il sessismo in ogni sua forma.

    Però se tutti insieme siamo riusciti ad organizzare momenti belli, importanti, formativi e molto partecipati per rispondere all’accaduto, allora tutti insieme dobbiamo anche soffermarci su qualcosa che abbiamo notato affrontando tutta questa situazione, qualcosa che non può essere tralasciato.

    Questa riflessione è partita leggendo i vari articoli e post usciti sull'aggressione, e i tanti commenti su facebook e in giro per il web. A parte l'incredibile solidarietà giunta da tutta italia, che ci riempie il cuore di gioia, ci sono alcuni commenti che ci fanno davvero incazzare e voltare lo stomaco. Perché sono indicativi di un certo modo di pensare, di un sessismo ancora troppo diffuso.
    Ci riferiamo a quei commenti che mettono in dubbio la versione della studentessa, le mezze parole. E’ una violenza che continua anche dopo la violenza, quella dell'insinuazione - "ma sei sicura?", "ma è andata proprio così, non è che ci stai un po' ricamando?".  Alcuni di quelli che scrivono ‘ste cose sono palesemente in cattiva fede - gente che ci vuole screditare, amici e compari di Casa Pound -, e fa schifo ma è comprensibile. Invece per tanti altri mettere in dubbio una violenza denunciata pubblicamente da una donna - soprattutto se a sfondo sessuale - è semplicemente un riflesso incondizionato, è normale prassi. Perché, si sa, la donna è sempre un po' "visionaria", "si impressiona", esagera, fa i “uommochi”...
    Non è semplice da spiegare, ma è un po' come se domani raccontaste che vi hanno rubato il portafogli e qualcuno vi rispondesse: "ma dai! non è possibile", "sicuro sicuro?". Solo che fa parecchio più male.
    Tanto per dire che sta storia del sessismo è proprio un riflesso profondo e non bisogna andare tanto lontano per scovarne esempi e espressioni, non bisogna essere necessariamente un fascista o uno dell'ISIS, ce l'abbiamo, chi più e chi meno, annidato dentro, che cova pronto a uscire.
    Tutti, anche le donne, che a volte si dimostrano ciniche nei confronti delle altre donne e che per tentare di "adeguarsi" si mettono a fare quelle che sono più realiste del re. Anche se poi sono le prime a subire violenze, pressioni, esclusioni...

    Abbiamo ancora tanta strada da fare per scrollarci di dosso la merda che ereditiamo da una società ingiusta e patriarcale. Ma prenderne consapevolezza insieme, lavorare ogni giorno su ognuno di noi, è un primo, importantissimo passo.

    Ultimo aggiornamento ( Domenica 22 Novembre 2015 18:54 )  

    Ci trovi tutti i giorni presso Aula Autogestita R5
    Assemblea: Mercoledì, ore 14:00

    Palazzo Giusso, Uni. Orientale

    27NOV Corteo Nazionale a Roma

    ★ 19OTT: INIZIATIVA ALL'UNIVERSITA' ★

    Ex Opg "Je so Pazzo" on facebook

    

  • discount
  • experience
  • favorable
  • generalize
  • information
  • manufacturers
  • marketing
  • popularize
  • poster
  • quality
  • vender